Pareti Ventilate
Scritto da Administrator
Lunedì 17 Gennaio 2011 21:18

Tra le tecniche di isolamento dall'esterno di un edificio, rientra il sistema pluristrato con ventilazione interposta, comunemente conosciuto con il nome di "facciata ventilata "

È bene tenere presente che "parete ventilata " e' un'espressione convenzionale, con la quale si indica una parete opaca di facciata con rivestimento esterno costituito.

Le pareti ventilate sono state create per proteggere gli edifici dalle escursioni termiche e dagli agenti atmosferici,assicurando cosi un buon standard abitativo.

ASPETTO ARCHITETTONICO
E’ ormai consolidata la convinzione che il progettista sia interessato dalla soluzione aparete ventilata soprattutto e prevalentemente per la sua qualità estetica e per la elevata immagine ed importanza che questa soluzione conferisce ai fabbricati.
Tutti ricordano le prime esperienze di fabbricati con le pareti esterne completamente invetro e tutti ricordano quale impatto straordinario tali pareti hanno avuto nella realizzazione di interi quartieri (Défence – Parigi) scatenando una vera e propria rincorsa alla realizzazione sempre più massiccia ed ardita di palazzi adibiti al terziario con tali caratteristiche.
Si può oggi affermare che esista una nuova tendenza architettonica che mira a sostituire la parete in vetro con una parete rivestita con un paramento opaco (pietra naturale, ceramica, alluminio, ecc.) anche perché con tali paramenti possono essere realizzati edifici di abitazione civile di grande prestigio (cosa che con il vetro non è possibile).
E’ certamente da evidenziare che l’impiego di lastre ceramiche od in pietra naturale consente una flessibilità architettonica e tecnica non immaginabile o possibile con facciate in vetro.
L’aspetto modulare della facciata ventilata è infine (senza entrare nel merito di una discussione sulla modularità) uno dei morivi di grande successo della parete ventilata in considerazione dello stretto rapporto di colleganza fra modularità e creatività nella storia dell’architettura.

ASPETTO FISICO
Quali sono le prestazioni ed i requisiti ottimali che la parete d’ambito dei fabbricati deve avere?
• deve avere un corretto isolamento termico: ossia un isolamento non solo a norma di legge, ma privo di quei difetti che determinano la maggior parte dei fenomeni di condense e di muffe all’interno degli alloggi; tali fenomeni sono fonte di disequilibri dei vari componenti, generando crepe e distacchi di porzioni di facciata)
• deve avere una elevata inerzia termica: “sfruttare” la capacità termica della paretesia in condizioni estive - sfasamento dell’onda di calore che Invernali - tempo di raffreddamento della parete)
• deve avere una corretta e bilanciata permeabilita’ al vapore:far si che l’umidità prodotta all’interno dell'alloggio possa diffondersi all’esterno senza trovare ostacoli o barriere , ben sapendo che il ruolo fondamentale di tale scambio sono i ricambi d’aria attraverso i serramenti)
• deve avere una assoluta protezione all’acqua (una delle cause principali del degrado dei manufatti edili, oltre ai gas presenti nell’aria , è l’acqua piovana nei suoi aspetti liquido - solido - ghiaccio)
• deve soddisfare i requisiti acustici passivi che dovranno caratterizzare gli edifici di nuova costruzione (Legge quadro 447, ricordando che ad un incremento del potere fonoisolante di 6 db corrisponde un dimezzamento del livello sonoro nel locale disturbato)
• deve avere una durabilita’ nel tempo ai fini manutentivi ed deve avere una durabilita’ nel tempo ai fini manutentivi ed affidabilita’ ai fini della sicurezza
La parete ventilata é la soluzione costruttiva più avanzata che contempla tutti i requisiti ottimali per un miglior benessere abitativo e per la massima durabilità

ASPETTO STRUTTURALE
Il principale vantaggio dell’impiego delle leghe di alluminio per la costruzione di strutture per P.V. è da individuare nella estrudibilità di tale materiale. Questa caratteristica consente di ottenere profili dal disegno complesso in cui è possibile ricavare una serie di meccanismi idonei al fissaggio del profilo stesso, all’inserimento di guarnizioni, all’inserimento sempre preciso e semplice di ogni tipo di staffa o graffa per il fissaggio del paramento, il tutto con precisione e tolleranze micrometriche che facilitano il processo di montaggio, guidandone la precisione e semplificandone le procedure stesse.
Inoltre, la precisione geometrica dei profili non consente “giochi” tra i componenti della struttura, dannosi alla affidabilità del sistema.
Altri vantaggi relativi all’impiego di profili in lega di alluminio possono così riassumersi:
- peso proprio della struttura contenutissimo ed insignificante in relazione ai carichi gravanti sull’edificio
- facilità di manovrabilità e di trasporto in cantiere grazie al minimo peso ed ingombro
- estrudibilità in misura tale da ridurre gli sfridi e quindi anche i costi
- attrezzature semplici e poco costose per la lavorazione in cantiere dei profili
- facilità di taglio e possibilità di predisporre fori ed asole sui profili o sulle staffe di ancoraggio con attrezzature dal costo ridotto e durature grazie alla estrema lavorabilità del materiale
- precisione e facilità nellaregolazione tridimensionale dei profili
- velocità e precisione di posa conseguente alle suddette caratteristiche


 

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. By using this site you agree to the use of cookies for analysis , personalized content and advertising. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information